Il Setto nasale

 

a cura del Dr. Alberto Rocco

Specialista in Chirurgia di Testa e Collo - Otorinolaringoiatria -
Azienda Ospedaliera San Camillo - Roma -

 

prenotazioni dalle 9 alle 20 al numero:

06-60 50 73 10

o, in alternativa prenotazione on line h24

 

 

 

Il Setto nasale è una sottile parete mediana che divide in due la cavità nasale. La parte esterna, visibile a tutti, è quella che separa le due narici. Esso è costituito da uno scheletro in parte cartilagineo (semirigido) e in parte osseo (rigido).

 

 

Piccole deviazioni del setto sono di normale riscontro nella pratica clinica e, nella grande maggioranza dei casi, non sono determinanti per una corretta respirazione. In altri casi, la deviazione è di grado tale da ostacolare il normale flusso aereo fino ad arrivare alla ostruzione parziale o totale di una o entrambe le fosse nasali.

 

Le deviazioni del setto nasale sono dovute a cause congenite, traumatiche o da anomalie della crescita cranio-facciale durante lo sviluppo e consistono in semplici curvature verso una o l'altra fossa nasale o possono assumere forme più complesse con doppia curvatura ad  “S” che interessa entrambi i lati.

 

Le deviazioni del setto oltre ad ostacolare la respirazione nasale, predisponendo a bronchiti e laringiti, possono facilitare anche l'insorgenza di otiti e sinusiti per una ridotta ossigenazione e drenaggio dell'orecchio medio e dei seni paranasali.

 

In alcuni casi la deviazione del setto è l’unica causa di ostruzione respiratoria; più frequentemente essa si associa ad ipertrofia dei turbinati che determina un ulteriore riduzione della respirazione nasale. In altri casi ancora essa si presenta in associazione a deviazioni complesse della piramide nasale (la parte esterna visibile) rendendo necessario un intervento estetico di rinoplastica funzionale.

 

Le deviazioni del setto nasale sono correggibili solo con la terapia chirurgica.

 

La modalità più frequente e sicura è l'intervento in anestesia generale della durata di circa 40 minuti.

 

Per assicurare una perfetta adesione tra la mucosa e il setto rimodellato, alla fine dell'intervento vengono utilizzate delle sottili spugnette costituite da materiale assorbente, una per narice, da mantenere per 3 giorni, durante i quali la respirazione nasale è assicurata da un tubicino di silicone sistemato all'interno delle stesse.

 

 

L'intervento avviene, in genere, in regime di One Day Surgery (una notte di ricovero).

 

Dopo circa 10 giorni dall'intervento si è ristabilita completamente la normale respirazione nasale.

 

 

Vuoi prenotare una visita?

 


Home

Laser sui turbinati

Come raggiungermi

Come prenotare

Approfondimenti

Cerca un medico

 

 

 

Prenotazione on line h24